Home   Contatti   Dove Siamo   Chi Siamo   Tariffe  

Approfitta: se affitti più camere hai diritto al 10% di sconto sul totale.

B&B I Delfini

Ingresso Reception Bed and Breakfast - B&B Casa Vacanze I Delfini - Fondachello MascaliCamere con bagno singolo, frigobar, cassaforte e wifi. A due passi dal mare. Colazione inclusa Leggi

B&B Casa Vacanza I Delfini da Paola - Fondachello Mascali

Interland

BeB casa vacanze i delfini - parco dell'etna - linguaglossaIl Parco dell'Etna è un'area naturale protetta della Regione Siciliana, istituita nel 1987. Lo scopo del Parco è quello di tutelare il patrimonio boschivo e la conservazione e lo sviluppo delle specie floreali e faunistiche specifiche dei luoghi, di regolamentare e coordinare lo sviluppo delle attività turistiche localie di assicurare il benessere delle popolazioni insediate nell'ambito territoriale.

Nelle zone più elevate del vulcano la flora è pressochè inesistente, fatta eccezione per arbusti, muschi e licheni. Scendendo di quota si possono trovare pini, faggi, betulle, castagni, ulivi e le bellissime ginestre dell'Etna, oltre ad una grande varietà di erbe, fiori e piante tipicamente mediterranee.

Nella zona collinare si incontrano vigneti, da cui si produce il famoso Nerello DOC, e i buonissimi pistacchi di Bronte. E' abbondante la coltivazione di noccioline, ciliege, mele, pere, pesche, fragole e agrumi vari. Per quanto riguarda la fauna, è possibile incontrare l'istrice, la volpe, il gatto selvatico, la martora, il coniglio, la lepre, la donnola, il riccio, il ghiro, il quercino e varie specie di topi, pipistrelli e rettili, tra cui lo splendido ramarro gemmato.

Purtroppo la caccia e il disboscamento degli ultimi anni hanno portato la scomparsa di meravigliosi animali, quali lupi, cinghiali, daini e caprioli, un tempo presenti nel Parco. Un luogo di particolare interesse geologico presente nel Parco dell'Etna è la Grotta del Gelo. Si tratta di una grotta di scorrimento lavico che presenta la particolarità di avere al suo interno una temperatura che, persino nei mesi estivi non supera i -6 °C, causando la presenza di ghiaccio perenne al suo interno.

 
Porto Turistico Marina di RipostoIl porto di Riposto, detto anche Porto dell'Etna Marina di Riposto, è una moderna e complessa struttura portuale composta di un porto turistico e di un porto commerciale e da pesca a servizio dell'interland dell'area nord della Provincia di Catania. Importante snodo commerciale sin dall'antichità, fu fatto costruire nel XIX secolo da Ferdinando I di Borbone sotto richiesta degli abitanti di Riposto, che avevano bisogno di strutture portuali più moderne e idonee al commercio marittimo. Composto inizialmente da una sola struttura, è stato ampliato di recente con due nuove aree.

Oggi è diviso in 3 parti:
1.“Porto Grande”
= Porto adibito al commercio e alla pesca
2.“Porto Piccolo”
= Porto commerciale non ancora completato
3.“Porto Turistico”
(o Porto dell'Etna)= Porto adibito al turismo e ai relativi servizi

Il porto di Riposto è sede dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Riposto della Guardia Costiera dipendente dalla Capitaneria di Porto di Catania. Il bacino completato, a gestione privata, è attrezzato di tutti i servizi occorrenti: ristoranti, market, rifornimento di carburante ed acqua, cantieri navali e gru di alaggio; è in grado di accogliere fino a 366 natanti di lunghezza fino a 60 m.

 
Il castagno dei cento cavalli - sant'alfio- bed and breakfastILCastagno dei Cento Cavalli è un albero di castagno plurimillenario, situato nel Parco dell'Etna in territorio del comune di Sant'Alfio (CT) nel cui stemma civico è raffigurato. Il castagno, considerato come il più famoso e grande d'Italia è stato studiato da diversi botanici e visitato da molti personaggi illustriin epoche passate. La sua storia si fonde con la leggenda di una misteriosa regina e di cento cavalieri, che, si narra, vi trovarono riparo durante un temporale. Il Castagno misura circa 22 m di circonferenza del tronco, per 22 m d'altezza. In realtà oggi si presenta costituito da tre polloni (fusti), rispettivamente di 13, 20 e 21 m, su cui è vivo il dibattito riguardo l'originaria unicità della pianta.

Il programma televisivo scientifico Super Quark studiò il DNA prelevato dal Castagno e, in base ai risultati ottenuti, poté affermare che il castagno potrebbe avere la più grande circonferenza del mondo. Negli ultimi anni il libro dei Guinness dei primati ha registrato il Castagno come l'albero più grande del mondo, con i suoi 57,9 m di circonferenza (compresi i rami). Molti furono i botanici che lo studiarono, gli artisti che lo rappresentarono e i personaggi che ne fecero menzione, tra cui illustri scrittori e famosi viaggiatori.

Molti di questi riportarono la testimonianza degli antichi dotti del luogo, che narravano una leggenda riguardo il castagno. "Si dice che una Regina, con al seguito cento cavalieri fu sorpresa da un temporale durante una battuta di caccia. Trovandosi nelle vicinanze del castagno, si rifugiò sotto le fronde dell'albero, tanto grandi da riparare il suo numeroso seguito".

 
Gole dell'AlcantaraSono delle gole alte fino a 25 metri e larghe nei punti più stretti 2 metri e nei punti più larghi 4-5 metri; il canyon naturale, a differenza di quanto comunemente si pensa, non è stato scavato nel corso di migliaia di anni dall'acqua. L'ipotesi più accreditata è legata ad eventi sismici che, con un movimenti sussultorio-tettonici fecero letteralmente spaccare in due vecchi laghi basaltici formatisi dalla fuoriuscita di magma dalle fessurazioni, vecchie di 300.000 anni, dei basamenti pre-etnei, consentendo all'acqua del fiume di insinuarsi al suo interno. Questo fenomeno è evidenziato dal fatto che la struttura delle pareti (simile in alcuni punti a "cataste di legna" ed in altri a "colonne d'organo") è intatta e spigolosa. Il fiume Alcantara scorre tra pietra lavica che forma il suo alveo caratteristico. Sul territorio di Motta Camastra in località Fondaco Motta si trova la gola più imponente e famosa dell'Alcantara, lunga per più di 6 km ma percorribile in modo agevole per i primi 3. La particolarità di questa gola consiste nella struttura delle pareti, create da una colata di lava basaltica (povera di silicio ma ricca di ferro, magnesio e calcio). La lava si è poi raffreddata molto lentamente, dato il grande spessore del plateau creatosi, permettendo così di creare forme prismatiche pentagonali ed esagonali, che richiamano la struttura molecolare dei materiali che la costituiscono.
 

Il Porto Turistico

Porto Turistico Marina di RipostoIl porto di Riposto, detto anche Porto dell'Etna o Marina di Riposto, è una moderna e complessa struttura portuale composta di un porto turistico e di un porto commerciale e da pesca a servizio dell'interland dell'area nord della Provincia di Catania... Leggi

Top
Copyright © 2018 B&B I Delfini di casa Paola - Fondachello, Mascali. Tutti i diritti riservati.
#fc3424 #5835a1 #1975f2 #c6c688 #da2542 #29783d